CAMBOGIA: Angkor Wat

siemreap_cambodia_settembre2015-76

Angkor Wat, tempio principale

siemreap_cambodia_settembre2015-244E’ una delle sette meraviglie del mondo antico; la sua costruzione avvenuta tra il 1113 ed il 1150 DC, voluta dal re Suryavaman II, venne completata in meno di 4o anni: Angkor Wat, che in lingua Khmer significa “tempio della città”, rappresenta ad oggi il complesso religioso più grande al mondo con un’area imponente di 2 chilometri quadrati.

siemreap_cambodia_settembre2015-153

Il parco archeologico di Angkor copre un’area totale di circa 400 km quadrati poiché ci sono numerosissimi templi sparsi per l’area nord della Cambogia, dei quali Angkor Wat è il più grande e meglio conservato grazie ai lavori di restauro cominciati agli inizi del ‘900.

Si trova all’interno dell’area denominata Angkor e per entrarci serve munirsi di un permesso acquistabile sulla via che porta da Siem Reap ai templi, a scelta tra l’opzione di 1 giorno ($ 20), 3 giorni ($ 40) oppure una settimana ($ 60).siemreap_cambodia_settembre2015-79

Il tempio di Angkor Wat è da sempre considerato il simbolo della Cambogia tanto da diventarne l’emblema rappresentato nella bandiera nazionale; è ancora oggi il luogo più visitato del paese.

Continua a leggere

CAMBOGIA: l’arrivo a Siem Reap

CAMBOGIA

CAMBOGIA

L’essere tornata a casa dopo quasi quattro anni di vita all’estero ha decisamente sotterrato la mia ispirazione creativa da scrittrice. Nonostante questo, ogni tanto questa riemerge per brevi periodi e ne approfitto per continuare a scrivere delle avventure rimaste nel cassetto per troppo a lungo.

Ho trascorso ben ventidue mesi in Australia e con una gran tristezza nel cuore l’ho poi dovuta lasciare a Settembre. Prima di rientrare in Italia ho optato per una breve tappa asiatica, giusto perché era di strada, così dopo essere decollata da Darwin, a nord dell’Australia, aver trascorso la notte in aeroporto a Singapore dividendomi tra il cinema gratuito, un massaggio ai piedi anch’esso gratuito e una dormita di qualche ora sulla moquette, arrivo a Siem Reap in Cambogia.

Aeroporto di Singapore

Aeroporto di Singapore

L’afosità dell’aria cambogiana mi da uno schiaffo appena atterrata e messo il naso fuori dall’aereo,  dandomi quasi una sensazione di soffocamento avendo vissuto le ultime 20 ore in ambiente climatizzato; pigramente mi avvio verso la dogana che non ha nulla a che fare con quella del programma tv Border Security girato all’interno degli aeroporti australiani, questa fa molta meno paura!

Continua a leggere

SOLO WOMAN ROAD TRIP: Australia, fine del viaggio

Arrivo a Litchfield NP

Arrivo a Litchfield NP

E’ primo pomeriggio quando lascio Kakadu National Park per dirigermi verso ovest; è una bellissima giornata limpida e caldissima, il sole è sulla mia sinistra e i suoi raggi mi baciano il viso rendendo le mie guance più rosate del solito. Ho un po’ di amarezza dentro ma mi rimetto subito di buon umore poiché il mio viaggio non è ancora finito, è vero, mancano pochi chilometri ma ancora non è finito!

Continua a leggere

SOLO WOMAN ROAD TRIP: da Nitmiluk National Park a Kakadu National Park – NT

Tramonto su Edith Falls

Tramonto su Edith Falls

Nitmiluk National Park si trova a 244 chilometri a sud di Darwin. Gli spettacolari panorami che circondano quest’area sono stati creati dall’erosione delle acque del fiume Katherine nella roccia che forma le numerose valli e gole caratteristici del Nitmiluk National Park.

pine_creek_august2015-10 copy

Una strada che parte dalla città di Katherine porta i visitatori all’ingresso del parco nazionale: la vostra esplorazione dovrebbe a mio parere cominciare con una visita al centro informazioni nel quale è disponibile la mappa dei sentieri che portano nei vari “Gorge” ovvero queste gole spettacolari che è possibile raggiungere non solo a piedi, ma inoltre affittando canoe.

Continua a leggere

SOLO WOMAN ROAD TRIP: da Tennant Creek a Nitmiluk National Park – NT

larrimah_august2015-5

Arrivo a Tennant Creek dopo appena un’ora di macchina dal sito di Karlu Karlu (Devil’s Marbles) e qui faccio rifornimento di cibo e benzina approfittando dei prezzi ragionevoli che si trovano solo in centri abitati leggermente più sviluppati di molti altri piccoli paesini di passaggio dispersi nel nulla. Continua a leggere