Londra: quanto costa PARTE 2 (il cibo)

Cannolini siciliani

Cannolini siciliani

In questa seconda parte voglio parlare del costo di alcuni beni che faranno parte della nostra vita nella city quando ci trasferiremo o quando arriveremo come turisti 😛
Di seguito farò un elenco di beni con i relativi costi ed alcune specifiche:

£ 1,00 sterlina —> € 1,167 euro 

AL SUPERMERCATO (Tesco, Sainsbury)

  • Latte ……………..£ 1,30 (2,3 litri circa)
  • Acqua……….. …..£ 3,80 (6 x 1,5 L – marca EVIAN)
  • Pane…………….. £ 1,30/1,50 (fette pane bianco 700 g): purtroppo non troverete forni dove andare a comprare il pane fresco!
  • Uova………… ……£ 1,70 (conf. da 6 uova grandi)
  • Petto di pollo ……£ 6,00 (conf. da 600 g)
  • Bistecca………… .£ 7,00 (conf. da 475 g – 2 bistecche)
  • Pasta……………. .£ 2,10 (conf. da 500 g – NAPOLINA)
  • Pizza surgelata…. £ 2,80 (marca PIZZA RISTORANTE)
  • Olio d’oliva……… £ 2,00 (250 ml – NAPOLINA)

AL RISTORANTE / PIZZERIA / PUB / BAR

  • Pizza margherita…………£ 6,00/8,00
  • Pizza farcita……………… £ 7,00/12,00
  • Piatto di pasta…………… £ 6,00/10,00
  • Birra piccola……………… £ 2,00/2,50 (mezza pinta equivalente a 0,28 L)
  • Birra normale ……………£ 3,80/4,20 (1 pinta equivalente a 0,56 L)
  • Espresso…………………. £ 1,50
  • Cappuccino……………… £ 1.90/2,30
  • Croissant………………… £ 1,00/1,30
  • Panino/Sandwich………. £ 3,80/5,00
  • Insalatona mista………… £ 6,50/10,00
  • Desserts………………….. £ 2,50/4,50 (tipo mascarpone, tiramisù)
  • Cono Gelato……………… £ 2,30/2,70

Questi due elenchi sono basati sulla mia esperienza di vita a Londra, i prezzi sono ovviamente indicativi di una media. Ogni volta a seconda della tipologia di locale, farcita, zona ecc,  i prezzi potrebbero leggermente variare. Sia che siate turisti o che vi siate trasferiti nella City, tantissimi locali espongono all’esterno il menù così potete consultarlo tranquillamente e decidere il da farsi (che non guasta!).

Ciò che non è incluso in questi prezzi è la mancia (in inglese TIP oppure specificata come SERVICE CHARGE sulla ricevuta). La mancia si può lasciare volontariamente e in Inghilterra NON E’ OBBLIGATORIA!!! In alcuni locali la aggiungono al conto totale (BILL o CHECK) senza chiedervi nulla perché fa parte del servizio ed in questo caso è obbligatoria; ma nella maggioranza dei casi la TIP è volontaria, potete lasciare quanto volete! tranquilli!

Buon Viaggio 🙂

Londra: quanto costa PARTE 1 (vita e turismo)

Immagine

Questa è una domanda che viene rivolta spessissimo a chi vive a Londra ed effettivamente è comprensibile voler capire un po’ come funziona il lato finanziario in questa metropoli, quanto costano gli affitti, quanto si guadagna, quanto costa il cibo ecc…

E’ anche molto difficile rispondere perchè dipende tanto dall’ esperienza personale di ognuno. Siccome questo è il mio spazio scriverò della mia esperienza 😉

Elencherò un riassunto delle spese effettive che avevo mensilmente (avevo perchè ora ho lasciato l’Inghilterra per trasferirmi in Australia) poi vi spiegherò in dettaglio ogni voce.

  • AFFITTO: 280 £
  • ABBONAMENTO METRO/BUS: 120 £
  • RICARICA TELEFONO: 15 £
  • CIBO: 50/70 £
    (pasti che cucinavo e consumavo a casa)
  • VARIE ED EVENTUALI: 40/80 £
    (caffè, cibo, uscite fuori, cinema, compere)

 AFFITTO:

Abitavo in una casa/famiglia, ovvero una casa nella quale abitava appunto una famiglia composta da 6 persone, a Kilburn, in zona 2 NordOvest. L’abitazione era grande, su tre piani e alcune stanze erano affittate a persone come me, ragazzi un po’ da tutto il mondo (Italia, Hong Kong, Giappone, Spagna, Colombia, Filippine, Repubblica Ceca), di tutte le età con svariate situazioni lavorative. Io ho condiviso una stanza tripla per un anno e compreso nell’affitto avevo la signora delle pulizie una volta a settimana che cambiava anche le lenzuola (fornite dalla famiglia), internet illimitato e bollette varie.

ABBONAMENTO METRO/BUS:

Io avevo un abbonamento mensile che è valido su tutta la rete metro (zona 1 e 2) e bus 24/24 ore, giorni 7/7. Questa è sicuramente una spesa consistente nella vita a Londra, che va messa in conto ma è fondamentale, soprattutto se si trova casa lontano dal posto di lavoro. L’abbonamento settimanale costa 30 £, mentre se si fa quello mensile siamo a 116 £, si può eventualmente anche fare per più tempo così da risparmiare ancora di più.

RICARICA TELEFONO:

Io possedevo una scheda 3 (che oltretutto consiglio perchè la ricezione è molto buona e internet prende benissimo dappertutto!) ed avevo un IPhone 4 di proprietà. Appena arrivata a Londra non feci altro che andare in un negozio della 3 ed acquistare la sim card.  Facevo una ricarica al mese di 15 £ ed avevo 3000 sms verso tutti, 300 minuti verso tutti ed internet 3G illimitato (non come in Italia che ti dicono illimitato poi invece hai 1G di traffico 😮 )

CIBO:

Almeno cinque giorni a settimana avevo il pranzo sul posto di lavoro….e anche la colazione (lavoravo in una pasticceria :D) quindi andavo a fare la spesa più o meno una volta a settimana per cucinare poi a casa.

VARIE ED EVENTUALI:

Per questa voce ragazzi dovrò precisare alcune cose sul mio stile di vita! Non mi piace bere (chi mi conosce sa che impiego circa 5 ore a bere una birra piccola….e non scherzo!), non mi piace uscire la sera per sfasciarmi, non sono un tipo che spende molti soldi per abbigliamento e accessori e in genere sto molto attenta a come uso i miei SUDATI risparmi (non sono tanto tirchia comunque…so che lo pensate!) e in generale avevo già in mente da tanto tempo di trasferirmi in Australia dopo l’esperienza in Inghilterra quindi la mia intenzione era il risparmio!!!!! Questa spesa dipende unicamente da voi e da come decidete di spendere i vostri soldi….

Beh, questa è unicamente la mia esperienza e come sempre potete contattarmi per avere chiarimenti o lasciare un commento, siete i benvenuti!

Alla prossima 🙂

Voli: come arrivare a Londra

IMG_5053

La stagione estiva è ormai conclusa il che significa che i prezzi dei biglietti aerei sono di gran lunga inferiori alla media.

Se ad esempio fino a due settimane fa il prezzo di un biglietto andata-ritorno da Bologna per Londra era di circa 100 euro di media, ora e ancora di più nel giro di una settimana si potrà viaggiare a 45 euro di media… (senza contare il bagaglio da imbarcare ovviamente)

Se siete un po’ flessibili con i giorni ed orari allora potrete risparmiare ancora di più! Nelle righe che seguono illustrerò il mio modo di viaggiare, gli strumenti, i siti web e i metodi a cui personalmente ricorro quando mi devo spostare da Londra all’ Italia.

Come iniziare:

  • PRENOTAZIONE DEL VOLO: ho provato numerosi siti web di prenotazione voli ma non ho ancora trovato un sito migliore di SKYSCANNER (clicca per visualizzare il sito), in brevissimo tempo ed inserendo alcuni dati come il giorno in cui si pianifica la partenza, da dove si parte e dove si vuole arrivare, Skyscanner comincia una ricerca globale su un’infinità di siti per trovare i voli con i prezzi migliori, ed eventualmente si possono cambiare alcuni parametri di ricerca così da avere proposte più adatte alle proprie esigenze.

    skyscanner_logo

    Oltretutto le COMMISSIONI SONO a COSTO ZERO, il che significa servizio di ricerca e prenotazione gratis. Una volta trovato il vostro volo ideale non fate altro che cliccare sul pulsante di conferma e Skyscanner vi collegherà con il sito madre per attuare la vera prenotazione con il conseguente pagamento. Ora fate attenzione e controllate che il sito madre specifichi che IL COSTO DEL BIGLIETTO E’ QUELLO SPECIFICATO e che NON CI SONO ULTERIORI TASSE da pagare. Spesso questi costi supplementari sono piuttosto elevati.

    IMBARCO BAGAGLI: in quasi tutti i siti per la prenotazione di voli, l’imbarco del bagaglio ha un costo. Questo è un confronto tra tre compagnie aeree che uso e che credo siano le più utilizzate per i viaggi in Inghilterra.

  • Ryanair:  consentito in cabina un solo collo per persona (bagaglio a mano 10 kg delle dimensioni di 55cm x 40cm x 20cm) che significa che TUTTO deve rientrare nel bagaglio: borse, macchine fotografiche, computer ecc… Bagaglio da imbarcare: si può scegliere tra 15 kg o 20 kg e non è specificata una misura precisa.

    Easyjet:  consentito in cabina un solo collo per persona (bagaglio a mano 10 kg delle dimensioni di 50cm x 40cm x 20cm) che significa che TUTTO deve rientrare nel bagaglio: borse, macchine fotografiche, computer ecc… Bagaglio da imbarcare: peso complessivo di 20 kg (per complessivo si intende che potete ad esempio portare due borse ma il peso complessivo di entrambe non deve essere superiore ai 20 kg) e non è specificata una misura precisa.

    British Airways: consentito in cabina un bagaglio a mano della misura di 56cm x 45cm x 25cm con peso massimo di 23 kg + borsa portacomputer + borsetta da donna o ventiquattrore. Il bagaglio da imbarcare in stiva E’ COMPRESO NEL PREZZO DEL BIGLIETTO : misura di 90cm x 75 cm x 43cm con peso non superiore ai 23 kg

  • TRASFERIMENTO DALL’ AEROPORTO AL CENTRO CITTA’: se seguite i miei consigli state sicuri che troverete il modo più economico! Sono diventata piuttosto brava a risparmiare :p
    Ci sono principalmente due modi per raggiungere il centro di Londra: BUS o TRENO,  parlando del più economico quindi elimino subito il treno!
    Ci sono due compagnie di bus che effettuano questi trasferimenti dagli aeroporti e sono
    EASYBUS e TERRAVISION (cliccate sul nome per visualizzare il sito)
    Fare attenzione ad un particolare: i bus di Easybus sono molto piccoli, trasportano circa 15 persone e lo spazio per i bagagli è estremamente limitato. Se come me dovrete portarvi dietro un bagaglio di quelli da imbarcare (20-23 kg), su questo tipo di bus dovrete comprare un biglietto in più (come se ci fosse una seconda persona con voi) per avere il posto dove alloggiare la valigia. Questo problema non sussiste con la compagnia Terravision. I prezzi sono molto economici, difficilmente si superano i 10 euro a tratta o i 20 per andata-ritorno.

Terravision_YN57_FWF_on_Stansted_service

easybus-Londra

Una volta raggiunto il centro di Londra potrete spostarvi utilizzando il migliore sistema di trasporti AL MONDO! Scendete sottoterra e addentratevi nei tunnel della METROPOLITANA più antica del mondo  (chiamata amichevolmente da tutti Tube), oppure potrete chiamare un TAXI dal tipico colore nero (ma ce ne sono anche rosa con i pois neri…da vedere!), oppure salite sui mitici BUS ROSSI a due piani che sfrecciano nel traffico della city e ovviamente vanno al contrario per noi….un’esperienza un po’ disorientante se non ci siete abituati. Ma parlerò dei trasporti a Londra in un altro post…nel frattempo vi ringrazio e come sempre se vi occorre aiuto non esitate a scrivermi.
Buon viaggio!!!!

 

 

Restituzione tasse in Inghilterra: procedimento e moduli

Ad Aprile si è concluso l’anno fiscale qui nel Regno Unito (che va appunto dal 1 Aprile al 31 Marzo dell’anno successivo) e come tutti i lavoratori mi sono vista alle prese con la burocrazia inglese per la richiesta di restituzione delle tasse versate nel 2012/2013.
L’ufficio che si occupa di tassazione è il HMR&C

In UK ci sono tre aliquote:

  • 0 % ( £ 0 – £ 6.475 )
  • 20 % ( £ 6.476 – £ 37.400 )
  • 40 % ( oltre 37.400 )

Quando si lavora con regolare contratto, alla fine dell’anno fiscale viene consegnato dal datore di lavoro o spedito a casa un modulo che si chiama P60

Immagine

Siccome non sapevo cosa avrei dovuto fare, mi sono recata direttamente all’ufficio del HMR&C che ha sede a Huston Square. Avevo in mano il mio modulo e immediatamente una signora mi si è avvicinata e in modo molto chiaro e gentile mi ha spiegato cosa dovevo fare. Mi è stato consegnato un secondo modulo che ho compilato sul posto e riconsegnato all’addetta che mi ha poi spiegato che entrambi i moduli sarebbero stati spediti via posta a Liverpool (alla sede centrale) e che sarebbe stato fatto il calcolo delle tasse. Se risulterà che ho pagato un importo maggiore del dovuto, verranno direttamente accreditati tutti i soldi sul mio conto corrente nel giro di 4/7 settimane.
Nel frattempo che ero sul posto ho chiesto informazioni riguardanti la restituzione delle tasse quando lascerò Londra a Settembre per tornare in Italia. Quindi nel caso qualcuno si trovi nella mia stessa situazione questa parte risulterà interessante!
Quando ci si licenzia dal posto di lavoro viene consegnato un modulo che si chiama P45, questo insieme ad un altro modulo che si scarica dal sito dell’ HMR&C citato precedentemente e si chiama P85 vanno compilati e spediti all’indirizzo:

HM Revenue & Costums
Pay as you Earn&Self Assessment
PO BOX 1970
L75 1WX Liverpool

I moduli possono essere spediti anche dall’Italia e conseguentemente verrà effettuato il calcolo e versati i soldi sul vostro conto corrente!

Io ho trovato la burocrazia inglese piuttosto semplice e molto efficiente. Fanno tutto loro solitamente, se hai pagato di più i soldi ti vengono accreditati in poche settimane sul conto senza bisogno di chiamare centralini e fare ore di attesa o senza la necessità di pagare un commercialista, se hai pagato meno ti arriva una lettera nella quale si richiede il pagamento dovuto. Chiaro, semplice, veloce.

Ci sono comunque innumerevoli siti nei quali prendere info utili ma consiglio a chi sa un minimo la lingua di visitare il sito proposto nel post, che è quello del governo quindi il più attendibile.

Un saluto e al prossimo post 🙂

Smartphone: applicazioni per Londra

standard-tube-map

 

Questo post sarà dedicato alla “tecnologia”…per quanto io ne possa sapere!

Vivendo in questa grande città da un anno mi sono resa conto di quanto mi sia stato utile il possedere uno smartphone. Qui a Londra quasi tutti possiedono un telefono di ultima generazione perché è comunque molto semplice ottenerne uno con un semplice contratto delle compagnie telefoniche ed è perfino possibile assicurarlo con la propria banca in caso di furto.

Trasferendomi qui non conoscevo ovviamente la città, dovevo recarmi in vari posti ad esempio l’ostello dove avevo prenotato, al Jobcentre per il lavoro ed il National Insurance Number, colloqui ecc… Dovevo trovare i percorsi e gli orari degli autobus, dovevo capire come era strutturata la metro e le tempistiche per arrivare da una stazione ad un altra ecc…
Avendo un Iphone il seguente elenco è basato sulle applicazioni in ITunes. Ricordo che se siete ancora in Italia e quindi il vostro account risulta in Italia non potete trovare le applicazioni che ci sono nell’ ITunes Inglese. Dovete cambiare il paese nelle impostazioni del vostro account.

Cominciamo l’elenco TRASPORTI:

  • TUBE MAP: https://itunes.apple.com/gb/app/tube-map/id320969612?mt=8
    Applicazione per la METROPOLITANA (che qui viene chiamata Tube). INDISPENSABILE! Potete cercare le stazioni, gli orari di partenza, le chiusure nei fine settimana (cosa che accade tutti i fine settimana per lavori), e cosa che io ho trovato più utile è il fat
    to che potete PIANIFICARE IL VIAGGIO e sapere quasi con esattezza quanto tempo impiegherete per arrivare in una determinata stazione.
  • NATIONAL RAIL: https://itunes.apple.com/gb/app/national-rail-enquiries/id519094154?mt=8
    Applicazione per il trasporto via treno. Contiene tutte le info utili per programmare un viaggio in treno per spostarsi fuori Londra per lavoro o per un bel weekend in altre città come Manchester, Oxford, Bath, Glasgow ecc…
  • BUS TIMES: https://itunes.apple.com/gb/app/london-bus-live-countdown/id475360935?mt=8
    Un’altra indispensabile app riguardante i Bus. Credo sia molto utile averla poiché di notte la metropolitana non è in funzione: solitamente intorno alle 12:30 le stazioni della tube chiudono e riaprono intorno alle 6 di mattina, ciò significa che se intendete uscire fino a tarda notte dovete per forza prendere il bus e qui a Londra ce ne sono decine. Dovete capire dove siete, capire che bus vi serve per tornare a casa e se dovete prenderne più di uno, trovare la giusta fermata e la direzione ecc…Consiglio spassionato? Dotate il vostro smartphone di questa app….o consultate il sito dei trasporti Londinese http://www.tfl.gov.uk

Altre app utili:

  • GUMTREE: https://itunes.apple.com/gb/app/gumtree/id487946174?mt=8
    Come ho già anticipato in un altro post questo sito vi sarà estremamente utile per trovare offerte di lavoro, per trovare stanze dove vivere, per conoscere gente ed essere aggiornati su alcuni eventi in città ed iniziative. Troverete differenti opinioni riguardante questo sito web; alcuni diranno che è fantastico, altri esattamente il contrario. Il mio parere è che ovviamente come in tutti i siti web del mondo dovrete prestare attenzione agli annunci senza prendere tutto per oro colato, ma credo sia il miglior sito web per chi si trasferisce qui e debba ricominciare una vita con nuovo lavoro e posto dove stare.
  • WORD REFERENCE: https://itunes.apple.com/us/app/wordreference-dictionary/id515127233?mt=8
    Dizionario e traduttore molto ben fatto, completo di opzione per ascoltare la pronuncia delle parole. Io uso solo questo oramai…ne ho provati tantissimi ma trovo che questo sia il migliore!
  • BARCLAYS: https://itunes.apple.com/gb/app/barclays-mobile-banking/id536248734?mt=8
    Io possiedo un conto bancario alla Barclays e dopo aver scaricato l’app per il mio IPhone non sono più andata in banca! Si può controllare lo stato del proprio account, trasferire soldi in due minuti senza muoversi dal luogo dove si è, effettuare pagamenti, ricariche telefoniche.

Se avete suggerimenti per altre applicazioni utili alla nuova vita di chi decide di trasferirsi qui a Londra fatemelo sapere! Provvederò ad aggiornare il post!