G20 e compagni

G20, Brisbane, AUSTRALIA

G20, Brisbane, AUSTRALIA

 

Nel 2012 ero a Londra e ci sono state le olimpiadi.

Ora, nel 2014 mi trovo a Brisbane ed è in corso il G20…sarà mica che l’universo mi sta inviando segnali per diventare un’inviata speciale dei TG italiani? No grazie!

Quindi…il G20 è un incontro tra leader provenienti da paesi economicamente importanti ed emergenti. Si riuniscono per discutere dell’economia mondiale, stabilire accordi bilaterali e tra vari paesi, definire scambi commerciali, discutere del cambio climatico mondiale ecc…

La città di Brisbane, per la precisione il centro e la zona di Southbank (a sud della città) sono sorvegliati speciali! Ci sono poliziotti, militari, forze speciali sparsi ovunque nelle zone calde.

Alcune strade, in particolare quelle che portano all’aeroporto sono chiuse o hanno il flusso di traffico controllato e limitato ma da quanto vedo e sento l’organizzazione non è male. I cittadini e turisti sono liberi di entrare nelle zone interessate, passando controlli certo ma la situazione non è insostenibile (come immaginerei se il G20 fosse stato tenuto in Italia……..!)

A differenza delle violenti proteste accadute nel passato durante questo tipo di eventi mondiali, qui in Australia sembra che il buon senso abbia vinto sulla rabbia cieca. Da parte delle autorità e da parte dei manifestanti non ci sono stati scontri particolarmente gravi….probabilmente il caldo soffocante aiuta le persone a calmarsi!

Nella speranza che questo importante evento possa essere di qualche utilità al mondo, ritorno alla calura che sta sciogliendo Brisbane e d’intorni con i 43 gradi previsti per oggi!

Stay tuned

In viaggio PARTE 2: avventura sulla costa nord est dell’Australia

rainbow5

Mi ritrovo a scrivere a viaggio oramai concluso ed è una cosa che avrei voluto evitare. Purtroppo internet è stata una di quelle comodità che nel viaggio ahimè è venuta a  mancare….insieme a tante altre cose ve lo assicuro!

airlie27

Avrei voluto offrire un passaggio sulla mia macchina a tutti voi, condividere e percorrere insieme questi 3000 km tra strade sterrate che lasciano scoprire una terra rosso fuoco, polvere, spiagge di seta bianca e spiagge ricoperte di coralli, foreste sperdute e parchi nazionali a picco sul mare, acqua salata, acqua dolce, acqua allo stesso tempo irresistibilmente cristallina ma freddissima sulla pelle, notti stellate e talmente luminose che la via lattea non è più solo visibile sui libri di astronomia ma ti rimane prepotentemente impressa nelle foto scattate con la reflex.

airlie4

Avrei voluto avervi tutti intorno a me quando ferma ad una stazione di servizio per passare la notte campeggiando mi viene detto che c’è qualcosa che devo assolutamente vedere….una gatta accovacciata sotto una pianta lascia intravedere  timidamente i suoi micini mentre sono intenti a succhiare il latte e cercare un po’ di calore materno sotto la sua pancia, una dolcezza….

goodmorning8

Spero di avervi fatto viaggiare un po’ con me anche se siete a migliaia di chilometri di distanza…..non importa, la mente non accetta limiti e difatti non ne ha!

Buona vita

Natale in Aussie: done!

2011 Italia
2012 Inghilterra
2013 Australia

IMG_1992

Chissà il prossimo dove sarò 🙂

Oggi mi trovo a scrivere un nuovo post sul mio blog Around Upside Down come feci esattamente 365 giorni fa a Londra per la prima volta. Fu infatti il 26 Dicembre 2012 che decisi di aprire il mio diario online per condividere con tutti coloro che mi seguono i viaggi, le avventure, i pensieri, le opinioni e le esperienze che mi stanno riempiendo la vita in un modo eccezionalmente intenso.

IMG_1994

Si sa che il Natale è una festività da “famiglia” ma a volte non si ha questa possibilità.

Per svariati motivi nel corso della vita le situazioni cambiano, le persone vanno e vengono e ci ritroviamo dall’altra parte del mondo a trascorrere una festa come il Natale, così importante per la società nella quale  sono cresciuta, in modi che non avremmo nemmeno creduto possibili.

IMG_2010

Per me quest’anno è stato speciale…è il raggiungimento di un traguardo come la realizzazione di un sogno che ci fa apprezzare le piccole cose nella vita.

Due persone che vogliono a tutti i costi che tu trascorra il Natale con loro perché sei diventata una specie di “figlia adottiva”

Scoprire che sotto l’albero ci sono un paio di regali con su scritto il tuo nome (corretto tra l’altro!)

Vedere sulla tavola imbandita pasta al pesto con pomodorini secchi, mozzarella e vino italiano 

Persone curiose che si interrogano e vogliono sapere come gli italiani festeggiano il Natale, con quali dei tanti meravigliosi piatti ci riempiamo le pance fino a scoppiare, quando apriamo i regali, quando addobbiamo le nostre case e come.

Trascorrere un rilassato pomeriggio post abbuffata in piscina con 30 gradi invece  che di fronte al camino (adoro entrambi!)

Tornare a casa e vedere arrivare il vicino con una bottiglia di Moscato e il Panettone 

Scoprire che in fin dei conti ti sei davvero divertita e hai trascorso una festa “diversa” ma favolosa, contornata da persone che ti hanno aiutata a non pensare troppo a ciò che hai lasciato indietro ma a ciò che fa parte del presente…e a goderne soprattutto!

IMG_2019

Toffee!

Un grazie speciale a tutti coloro che hanno fatto di questa giornata un indimenticabile ricordo. Alla famiglia di Julie, Lucie e Toffee che mi ha adottata fin da quando ho messo piede in questa terra e che mi ha regalato un Natale stupendo in loro compagnia. Un ultimo grazie speciale al mio padrone di casa e al vicino che sono diventati un po’ i miei pilastri di sostegno qui a Brisbane.

xmas_home

A special thank you to everyone that helped to make this a wonderful day and an unforgettable moment. To the family of Julie, Lucie and Toffee that adopted me since I arrived in this land and that invited me to join their Christmas day. Also a big thank you to my landlord and my neighbor that became a huge part of my life here in Brisbane.

Sono di ritorno in Italia: disponibile per consulenza FREE

Ciao a tutti amici lettori, viaggiatori (o aspiranti tali!), vagabondi o sognatori…. Il 12 Ottobre sarò di ritorno in patria e rimarrò per venti giorni. Perché solo venti giorni? Beh…perché il 3 Novembre ho il volo che mi porterà a Brisbane, Australia per chi non lo sapesse 🙂

Holland park, Kyoto garden

Holland park, Kyoto garden

Sto realizzando finalmente il mio sogno di viaggiatrice che si è concretizzato quando ho ottenuto il visto per trasferirmi DownUnder (Australia appunto) il 12 Luglio. Un mese fa ho poi trovato una buona offerta per il volo (solo andata!) che ho preso senza pensarci troppo su! Creerò un post riguardante tutto questo in seguito.

Siccome starò a casa si può dire “in vacanza” ho pensato di far fruttare questo tempo e di aiutare chi ha necessità:

COME POSSO AIUTARVI

  • GRATIS! Questo è un aiuto che offro e non lo faccio perché voglio guadagnarci.
  • Chiarimenti e perplessità sul trasferimento a Londra
  • Aiuto e consigli riguardanti il primo periodo in “terra straniera”
  • Dritte sulla lingua inglese (non sono un’insegnante ma vivo qui da un anno e mezzo e qualcosina l’ ho imparata anche io ;p
  • Nominativi di luoghi, locali, negozi che potrebbero esservi utili
  • Suggerimenti su come risparmiare vivendo in una delle città più importanti (e costose) al mondo

Io risiedo in provincia di Modena, Emilia Romagna e posso spostarmi nelle vicinanze. Chi fosse interessato può commentare questo post, oppure in modalità privata scrivendomi alla casella di posta oppure andando sulla pagina Facebook di AroundUpsideDown lasciando un messaggio. Vi ricontatterò appena possibile così da decidere il dove,  come, quando e perché!

Grazie per la fiducia!
Un abbraccio e buon viaggio a tutti

Stonehenge: la notte del solstizio

Solstizio d'estate a Stonehenge

Qualche sera fa, la notte tra il 20 ed il 21 giugno appunto, era il solstizio d’estate. Stavo vagando sul sito di Couchsurfing, annoiata ed in cerca di qualcosa da fare la sera; così vedo un evento che sarebbe cominciato di li a poche ore e proprio in uno dei luoghi che più mi affascinano al mondo….Stonehenge, il famoso cerchio di pietre megalitiche situato a pochi chilometri fuori Londra! Non aspettavo altro!

In poco meno di un’ora spulciando tutti i commenti all’evento, trovo un ragazzo che offre un passaggio in macchina e ha quattro posti liberi, così organizziamo il tutto e ci troviamo a Wimbledon per la partenza. La macchina è piena, siamo tutti stranieri, Italia, Polonia, Capo Verde, Cile e Algeria….ma da subito l’atmosfera si fa spumeggiante ed amichevole con quel qualcosa che ha reso degli sconosciuti una compagnia fantastica!
Dopo circa un’ora e mezza arriviamo a destinazione e da subito l’energia è enorme….curiosità, eccentricità, stupore, voglia di condividere e di esplorare, il tutto in una serata che accade una volta all’anno. Si perché solitamente il sito di Stonehenge è aperto si tutti i giorni, ma è consentito solo rimanere al di fuori di un certo perimetro, alcuni metri lontano dalle pietre…cosa che invece nelle due notti di solstizio (estate ed inverno) non accade ed è possibile letteralmente entrare nel cerchio e toccare le pietre!
Quella notte è stata per me un’esperienza unica nella vita: persone di tutti i tipi, razza ed età, insieme, per rendere gratitudine alla madre terra, per danzare al ritmo incessante e martellante dei tamburi suonati tutta la notte. per conoscere nuovi amici e per parlare delle proprie differenti culture e metterle a confronto, per imprimere immagini inusuali di una notte inusuale con la propria macchina fotografica cercando di carpire l’essenza e l’anima di quelle ore.
C’era la polizia presente sul posto che ha garantito sicurezza durante tutto l’evento: non si sono manifestati incidenti se non qualcuno troppo ubriaco per camminare che veniva sorretto da amici fino all’ambulanza ma niente di che tutto sommato.
Allego qualche link di video che ho registrato durante la nottata e la mattina seguente, spero rendano onore almeno in parte ai magnifici momenti che ho trascorso. Ringrazio i quattro nuovi amici che ho trovato e che mi hanno regalato un ricordo che rimarrà indelebile nella mia memoria e nel mio cuore per tutta la mia vita.
Grazie Josimar, Adolfo, Martyna e Mehdi 🙂

Stonehenge part 1

Stonehenge part 2

Stonehenge part 3