Restituzione tasse in Inghilterra: procedimento e moduli

Ad Aprile si è concluso l’anno fiscale qui nel Regno Unito (che va appunto dal 1 Aprile al 31 Marzo dell’anno successivo) e come tutti i lavoratori mi sono vista alle prese con la burocrazia inglese per la richiesta di restituzione delle tasse versate nel 2012/2013.
L’ufficio che si occupa di tassazione è il HMR&C

In UK ci sono tre aliquote:

  • 0 % ( £ 0 – £ 6.475 )
  • 20 % ( £ 6.476 – £ 37.400 )
  • 40 % ( oltre 37.400 )

Quando si lavora con regolare contratto, alla fine dell’anno fiscale viene consegnato dal datore di lavoro o spedito a casa un modulo che si chiama P60

Immagine

Siccome non sapevo cosa avrei dovuto fare, mi sono recata direttamente all’ufficio del HMR&C che ha sede a Huston Square. Avevo in mano il mio modulo e immediatamente una signora mi si è avvicinata e in modo molto chiaro e gentile mi ha spiegato cosa dovevo fare. Mi è stato consegnato un secondo modulo che ho compilato sul posto e riconsegnato all’addetta che mi ha poi spiegato che entrambi i moduli sarebbero stati spediti via posta a Liverpool (alla sede centrale) e che sarebbe stato fatto il calcolo delle tasse. Se risulterà che ho pagato un importo maggiore del dovuto, verranno direttamente accreditati tutti i soldi sul mio conto corrente nel giro di 4/7 settimane.
Nel frattempo che ero sul posto ho chiesto informazioni riguardanti la restituzione delle tasse quando lascerò Londra a Settembre per tornare in Italia. Quindi nel caso qualcuno si trovi nella mia stessa situazione questa parte risulterà interessante!
Quando ci si licenzia dal posto di lavoro viene consegnato un modulo che si chiama P45, questo insieme ad un altro modulo che si scarica dal sito dell’ HMR&C citato precedentemente e si chiama P85 vanno compilati e spediti all’indirizzo:

HM Revenue & Costums
Pay as you Earn&Self Assessment
PO BOX 1970
L75 1WX Liverpool

I moduli possono essere spediti anche dall’Italia e conseguentemente verrà effettuato il calcolo e versati i soldi sul vostro conto corrente!

Io ho trovato la burocrazia inglese piuttosto semplice e molto efficiente. Fanno tutto loro solitamente, se hai pagato di più i soldi ti vengono accreditati in poche settimane sul conto senza bisogno di chiamare centralini e fare ore di attesa o senza la necessità di pagare un commercialista, se hai pagato meno ti arriva una lettera nella quale si richiede il pagamento dovuto. Chiaro, semplice, veloce.

Ci sono comunque innumerevoli siti nei quali prendere info utili ma consiglio a chi sa un minimo la lingua di visitare il sito proposto nel post, che è quello del governo quindi il più attendibile.

Un saluto e al prossimo post 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *