SOLO WOMAN ROAD TRIP: Australia, fine del viaggio

Arrivo a Litchfield NP

Arrivo a Litchfield NP

E’ primo pomeriggio quando lascio Kakadu National Park per dirigermi verso ovest; è una bellissima giornata limpida e caldissima, il sole è sulla mia sinistra e i suoi raggi mi baciano il viso rendendo le mie guance più rosate del solito. Ho un po’ di amarezza dentro ma mi rimetto subito di buon umore poiché il mio viaggio non è ancora finito, è vero, mancano pochi chilometri ma ancora non è finito!

Continua a leggere

In viaggio PARTE 2: avventura sulla costa nord est dell’Australia

rainbow5

Mi ritrovo a scrivere a viaggio oramai concluso ed è una cosa che avrei voluto evitare. Purtroppo internet è stata una di quelle comodità che nel viaggio ahimè è venuta a  mancare….insieme a tante altre cose ve lo assicuro!

airlie27

Avrei voluto offrire un passaggio sulla mia macchina a tutti voi, condividere e percorrere insieme questi 3000 km tra strade sterrate che lasciano scoprire una terra rosso fuoco, polvere, spiagge di seta bianca e spiagge ricoperte di coralli, foreste sperdute e parchi nazionali a picco sul mare, acqua salata, acqua dolce, acqua allo stesso tempo irresistibilmente cristallina ma freddissima sulla pelle, notti stellate e talmente luminose che la via lattea non è più solo visibile sui libri di astronomia ma ti rimane prepotentemente impressa nelle foto scattate con la reflex.

airlie4

Avrei voluto avervi tutti intorno a me quando ferma ad una stazione di servizio per passare la notte campeggiando mi viene detto che c’è qualcosa che devo assolutamente vedere….una gatta accovacciata sotto una pianta lascia intravedere  timidamente i suoi micini mentre sono intenti a succhiare il latte e cercare un po’ di calore materno sotto la sua pancia, una dolcezza….

goodmorning8

Spero di avervi fatto viaggiare un po’ con me anche se siete a migliaia di chilometri di distanza…..non importa, la mente non accetta limiti e difatti non ne ha!

Buona vita

In viaggio PARTE 1: avventura sulla costa nord est dell’Australia

M&Mtrip_galaxy

Questo post l’ho scritto da una delle situazioni più speciali ed emozionanti che io abbia mai vissuto: seduta di fronte ad un fuoco, con la mia tenda alle spalle, una tazza di tea fumante accanto mentre campeggio nel mezzo di un bosco in un luogo sperduto, dimenticato dal mondo. Gli alberi sono alti e quasi coprono la visuale del cielo notturno, ma le stelle che riesco a intravedere sono le più luminose che io ricordi, solo il crepitio dei rami bruciati dal focolare, grilli, rane e la leggera brezza che soffia tra le frasche è tutto ciò che riesco a sentire…..

M&Mtrip_river3

Mi trovo a sud di Bundaberg, una zona turistica piuttosto nota a nord della Sunshine Coast. Sono diretta a Nord dell’Australia percorrendo l’Autostrada “Bruce Highway” e fermandomi di tanto in tanto per passare la notte. La tappa finale sarà Airlei Beach, luogo che si trova di fronte all’arcipelago di isole di Whitsundays, una delle mete turistiche balneari più belle al mondo (cercate Whitsundays con google e vedrete di cosa vi sto parlando!). Dopodichè si torna indietro verso Brisbane ma lasciando la costa e inoltrandomi all’interno.

E’ arrivato il momento di cominciare le fatidiche “Farm”, ovvero il periodo di 88 giorni che bisogna svolgere in zone remote dell’Australia, lavorando in campo agricolo così da ottenere un anno aggiuntivo al vostro Working Holiday Visa: potrete così stare in Aussie per 24 mesi invece di 12!

M&Mtrip_night2

Ho lasciato Brisbane, ho lasciato persone speciali, amici e conoscenti, ho lasciato il mio lavoro al caffè, ho lasciato la mia casa, o almeno quella casa che è stata la MIA casa per 7 mesi qui in Australia, ho comprato una macchina, ci ho caricato tutta la mia vita sopra e sono partita per fare CAMPEGGIO! Esperienza che non volevo lasciarmi sfuggire prima di cominciare a lavorare nuovamente.

Campeggio…si perché non ho mai vissuto l’emozione di fare un vero campeggio, quello dove ti fermi dove capita dopo aver guidato ore ed ore con qualche sosta qua e la giusto per sgranchirti le gambe, quello dove monti la tenda nel bosco (si, sono una donna ma so montare una tenda…anche piuttosto velocemente!); quello dove si fa un buco nella terra, ci si adagiano pezzetti di legno raccolti girovagando tra gli alberi e si fa fuoco ( e so anche accendere un fuoco con la legna!)!

M&Mtrip_river4

Quello dove cucini su uno di quei fuochi a gas con una mini torcia elettrica attaccata alla testa con un elastico perché altrimenti rischi di arrostirti un dito o peggio ancora di dare fuoco all’intera foresta! Quello dove il silenzio è vero silenzio….dove la natura è vera natura e si fa sentire perché non c’è altro intorno, non c’è nulla che ti rassicuri o che ti protegga da lei. Quei momenti nei quali ti senti la vita dentro e senti l’istinto che sale lentamente a galla risvegliando tutti i tuoi sensi.

Vi lascio e vi saluto dal mio bosco, con il calore del fuoco che è prossimo a spegnersi e con la notte che sta prendendo il sopravvento…buona vita