Addio alle mie compagne di viaggio!

mappainfradito

Ebbene si….il momento è purtroppo giunto….

…lo so che sarebbe successo prima o poi…

…le mie infradito si sono rotte!!!

IMG_4343

Da quel Gennaio 2006, dopo otto lunghi anni di fedeltà, dopo avermi accompagnata in giro per il mondo in ben tre continenti tra mare, montagna, deserto, neve, nebbia e caldo soffocante, un paio di giorni fa questi due pezzi di plastica hanno tristemente ceduto all’usura del tempo.

Con me dall’Italia in viaggio a Capo Verde

poi in Marocco.

Inghilterra,

Sud Africa ed infine

qui, in Australia.

Tempo di buttare via il passato e pensare ad un nuovo paio di ciabatte….ma della stessa marca questo è certo!

I love you Havaianas 😉

Io nel mondo: la mappa

Anteprima

Anteprima

Cliccate QUI il link per vedere una mappa mondiale con tutti i luoghi che ho visitato nella mia vita e che mi ricordo soprattutto!
Sempre in aggiornamento
Buon viaggio!

 
Click HERE to view the link of a world map with all the places where I have been so far.
Enjoy the journey!

Londra: quanto costa PARTE 2 (il cibo)

Cannolini siciliani

Cannolini siciliani

In questa seconda parte voglio parlare del costo di alcuni beni che faranno parte della nostra vita nella city quando ci trasferiremo o quando arriveremo come turisti 😛
Di seguito farò un elenco di beni con i relativi costi ed alcune specifiche:

£ 1,00 sterlina —> € 1,167 euro 

AL SUPERMERCATO (Tesco, Sainsbury)

  • Latte ……………..£ 1,30 (2,3 litri circa)
  • Acqua……….. …..£ 3,80 (6 x 1,5 L – marca EVIAN)
  • Pane…………….. £ 1,30/1,50 (fette pane bianco 700 g): purtroppo non troverete forni dove andare a comprare il pane fresco!
  • Uova………… ……£ 1,70 (conf. da 6 uova grandi)
  • Petto di pollo ……£ 6,00 (conf. da 600 g)
  • Bistecca………… .£ 7,00 (conf. da 475 g – 2 bistecche)
  • Pasta……………. .£ 2,10 (conf. da 500 g – NAPOLINA)
  • Pizza surgelata…. £ 2,80 (marca PIZZA RISTORANTE)
  • Olio d’oliva……… £ 2,00 (250 ml – NAPOLINA)

AL RISTORANTE / PIZZERIA / PUB / BAR

  • Pizza margherita…………£ 6,00/8,00
  • Pizza farcita……………… £ 7,00/12,00
  • Piatto di pasta…………… £ 6,00/10,00
  • Birra piccola……………… £ 2,00/2,50 (mezza pinta equivalente a 0,28 L)
  • Birra normale ……………£ 3,80/4,20 (1 pinta equivalente a 0,56 L)
  • Espresso…………………. £ 1,50
  • Cappuccino……………… £ 1.90/2,30
  • Croissant………………… £ 1,00/1,30
  • Panino/Sandwich………. £ 3,80/5,00
  • Insalatona mista………… £ 6,50/10,00
  • Desserts………………….. £ 2,50/4,50 (tipo mascarpone, tiramisù)
  • Cono Gelato……………… £ 2,30/2,70

Questi due elenchi sono basati sulla mia esperienza di vita a Londra, i prezzi sono ovviamente indicativi di una media. Ogni volta a seconda della tipologia di locale, farcita, zona ecc,  i prezzi potrebbero leggermente variare. Sia che siate turisti o che vi siate trasferiti nella City, tantissimi locali espongono all’esterno il menù così potete consultarlo tranquillamente e decidere il da farsi (che non guasta!).

Ciò che non è incluso in questi prezzi è la mancia (in inglese TIP oppure specificata come SERVICE CHARGE sulla ricevuta). La mancia si può lasciare volontariamente e in Inghilterra NON E’ OBBLIGATORIA!!! In alcuni locali la aggiungono al conto totale (BILL o CHECK) senza chiedervi nulla perché fa parte del servizio ed in questo caso è obbligatoria; ma nella maggioranza dei casi la TIP è volontaria, potete lasciare quanto volete! tranquilli!

Buon Viaggio 🙂

Sono di ritorno in Italia: disponibile per consulenza FREE

Ciao a tutti amici lettori, viaggiatori (o aspiranti tali!), vagabondi o sognatori…. Il 12 Ottobre sarò di ritorno in patria e rimarrò per venti giorni. Perché solo venti giorni? Beh…perché il 3 Novembre ho il volo che mi porterà a Brisbane, Australia per chi non lo sapesse 🙂

Holland park, Kyoto garden

Holland park, Kyoto garden

Sto realizzando finalmente il mio sogno di viaggiatrice che si è concretizzato quando ho ottenuto il visto per trasferirmi DownUnder (Australia appunto) il 12 Luglio. Un mese fa ho poi trovato una buona offerta per il volo (solo andata!) che ho preso senza pensarci troppo su! Creerò un post riguardante tutto questo in seguito.

Siccome starò a casa si può dire “in vacanza” ho pensato di far fruttare questo tempo e di aiutare chi ha necessità:

COME POSSO AIUTARVI

  • GRATIS! Questo è un aiuto che offro e non lo faccio perché voglio guadagnarci.
  • Chiarimenti e perplessità sul trasferimento a Londra
  • Aiuto e consigli riguardanti il primo periodo in “terra straniera”
  • Dritte sulla lingua inglese (non sono un’insegnante ma vivo qui da un anno e mezzo e qualcosina l’ ho imparata anche io ;p
  • Nominativi di luoghi, locali, negozi che potrebbero esservi utili
  • Suggerimenti su come risparmiare vivendo in una delle città più importanti (e costose) al mondo

Io risiedo in provincia di Modena, Emilia Romagna e posso spostarmi nelle vicinanze. Chi fosse interessato può commentare questo post, oppure in modalità privata scrivendomi alla casella di posta oppure andando sulla pagina Facebook di AroundUpsideDown lasciando un messaggio. Vi ricontatterò appena possibile così da decidere il dove,  come, quando e perché!

Grazie per la fiducia!
Un abbraccio e buon viaggio a tutti

Restituzione tasse in Inghilterra: procedimento e moduli

Ad Aprile si è concluso l’anno fiscale qui nel Regno Unito (che va appunto dal 1 Aprile al 31 Marzo dell’anno successivo) e come tutti i lavoratori mi sono vista alle prese con la burocrazia inglese per la richiesta di restituzione delle tasse versate nel 2012/2013.
L’ufficio che si occupa di tassazione è il HMR&C

In UK ci sono tre aliquote:

  • 0 % ( £ 0 – £ 6.475 )
  • 20 % ( £ 6.476 – £ 37.400 )
  • 40 % ( oltre 37.400 )

Quando si lavora con regolare contratto, alla fine dell’anno fiscale viene consegnato dal datore di lavoro o spedito a casa un modulo che si chiama P60

Immagine

Siccome non sapevo cosa avrei dovuto fare, mi sono recata direttamente all’ufficio del HMR&C che ha sede a Huston Square. Avevo in mano il mio modulo e immediatamente una signora mi si è avvicinata e in modo molto chiaro e gentile mi ha spiegato cosa dovevo fare. Mi è stato consegnato un secondo modulo che ho compilato sul posto e riconsegnato all’addetta che mi ha poi spiegato che entrambi i moduli sarebbero stati spediti via posta a Liverpool (alla sede centrale) e che sarebbe stato fatto il calcolo delle tasse. Se risulterà che ho pagato un importo maggiore del dovuto, verranno direttamente accreditati tutti i soldi sul mio conto corrente nel giro di 4/7 settimane.
Nel frattempo che ero sul posto ho chiesto informazioni riguardanti la restituzione delle tasse quando lascerò Londra a Settembre per tornare in Italia. Quindi nel caso qualcuno si trovi nella mia stessa situazione questa parte risulterà interessante!
Quando ci si licenzia dal posto di lavoro viene consegnato un modulo che si chiama P45, questo insieme ad un altro modulo che si scarica dal sito dell’ HMR&C citato precedentemente e si chiama P85 vanno compilati e spediti all’indirizzo:

HM Revenue & Costums
Pay as you Earn&Self Assessment
PO BOX 1970
L75 1WX Liverpool

I moduli possono essere spediti anche dall’Italia e conseguentemente verrà effettuato il calcolo e versati i soldi sul vostro conto corrente!

Io ho trovato la burocrazia inglese piuttosto semplice e molto efficiente. Fanno tutto loro solitamente, se hai pagato di più i soldi ti vengono accreditati in poche settimane sul conto senza bisogno di chiamare centralini e fare ore di attesa o senza la necessità di pagare un commercialista, se hai pagato meno ti arriva una lettera nella quale si richiede il pagamento dovuto. Chiaro, semplice, veloce.

Ci sono comunque innumerevoli siti nei quali prendere info utili ma consiglio a chi sa un minimo la lingua di visitare il sito proposto nel post, che è quello del governo quindi il più attendibile.

Un saluto e al prossimo post 🙂