Ma chi si rivede!

Rocca Estense a San Felice s/P Foto di Guido Piano

Rocca Estense a San Felice s/P
Foto di Guido Piano

Proprio ieri pomeriggio mentre ero a casa a lavorare, ovviamente sul mio blog il cellulare comincia a squillare. Immediatamente leggo il nome apparso sullo schermo e un enorme sorriso compare spontaneo sul mio volto……era Antonio!

Una piccola introduzione su Antonio: un amico di vecchia data risalente alle scuole medie frequentate dall’anno 1997 all’anno 2000 nel mio piccolo paesino di 11 mila anime in provincia di Modena. Abbiamo trascorso 3 anni nella stessa classe; lui se vogliamo dirla tutta era proprio un secchione! 😉 Scusa Antonio! Ma in fondo non è un’offesa anche perché la mia spesso è stata solo pura invidia della tua capacità nello studio….accidenti a me!

Concluse le scuole medie ognuno ha preso direzioni diverse, lui ha cominciato le scuole superiori in un paese vicino mentre io sono fuggita lontano, a 35 chilometri di distanza iniziando l’Istituto d’Arte in città a Modena (già allora avevo manie da viaggiatrice!). Ancora ringrazio me stessa per aver compiuto quella decisione ad Agosto del 2000.

Fatto sta che non siamo più rimasti molto in contatto, credo ci salutassimo se ci vedevamo in centro ma diversamente ognuno di noi, ed intendo tutti coloro che erano in classe con me iniziò un percorso diverso. Poi aggiungiamoci il fatto che non sono mai stata molto “di paese” e che quindi raramente mi si vedeva in giro.

Appena prima di trasferirmi qui in Australia un mese fa, uscii una sera con vecchi amici per bere qualcosa e chi ti incontro nel locale???? Lui, Antonio! 😀

Iniziammo a parlare del più e del meno come si fa con quelle persone che si perdono di vista durante gli anni e quasi subito salta fuori che entrambi, a distanza di soli 3 giorni ci saremmo trasferiti proprio in Australia! Questa fu una piacevole sorpresa, non avrei mai creduto possibile una cosa così, sopratutto ritrovarsi pochi giorni prima della partenza e scoprire di andare dall’altra parte del mondo nello stesso momento. La vita è strana!

Io ed Antonio in un bar a Brisbane

Io ed Antonio in un bar a Brisbane

Ritorniamo al presente.
Rispondo al telefono e: “Halo Halo!!! How are you???”
Io: “Ma ciaooooooo! Come stai? Dove sei?”
Lui: ” Bene grazie, sono a Brisbane!”
Io: “Cosa????? Fammi cambiare ed esco subito!”

Fu così che ieri pomeriggio ho rivisto il mio vecchio compagno delle scuole medie, a distanza di circa 13 anni, in un continente dall’altra parte del mondo, a migliaia di chilometri di distanza dalle nostre origini, seduti a bere un drink e chiacchierare dei vecchi tempi che furono, del presente e del futuro che sarà.

Emozionante!

Trasferimento soldi in Australia: come fare

Australian Dollar

Appena due giorni qui ma ho già la mia carta di debito con tutti i soldi trasferiti disponibili!
Come ho fatto?
Ecco qui i passi da compiere per trasferire somme di denaro da un conto corrente in Italia ad uno in Australia:

Il trasferimento di soldi è OPERAZIONE DA FARE ALMENO 2/3 SETTIMANE PRIMA DI PARTIRE
Il mio caso è probabilmente stato fortunato perché in 5 giorni avevo i soldi in Australia ma voi per sicurezza muovetevi prima! ;p

  • Scegliere la banca australiana nella quale si vuole il conto corrente (io l’ho fatto con la COMMONWEALTH BANK)
    Nel caso scegliate questa stessa banca ecco i passi:
    – Andare sul sito nel link sopra citato
    – Cliccare su “Apply for a bank account”
    – Cliccare su “Apply for a new account”
    – Seguire le indicazioni

Commonwealth

  • Attendete la mail di conferma dell’apertura del conto nella quale ci saranno 2 allegati…salvateli!
  • Ora dovete trovare una società che effettui trasferimenti di denaro all’estero (io ho usato TRANSFER WISE)

Transferwise

  • Se scegliete questo sito seguite semplicemente le istruzioni che trovate nella prima pagina
  • Vi manderanno una mail con specificato tutto il procedimento che segue e vi diranno quando i soldi saranno disponibili nel paese che avete richiesto.
  • Atterrate in Australia!
  • Andate nella filiale che avete scelto come vostra sede portandovi dietro il passaporto, una copia della mail con conferma del visto e con una copia dell’allegato con nome ICS Client Confirmation Letter che la banca vi ha inviato per e-mail.
  • In 20 minuti cronometrati sono uscita dalla banca con tutto fatto e con la Debit Card in mano! Tra parentesi l’addetta è stata molto cortese e disponibile.
  • FATTO!
  • Godetevi la vostra nuova Debit Card 🙂

Beh, il prossimo passo è la MEDICARE (assicurazione sanitaria)!
Alla prossima…Stay Tuned

Sono di ritorno in Italia: disponibile per consulenza FREE

Ciao a tutti amici lettori, viaggiatori (o aspiranti tali!), vagabondi o sognatori…. Il 12 Ottobre sarò di ritorno in patria e rimarrò per venti giorni. Perché solo venti giorni? Beh…perché il 3 Novembre ho il volo che mi porterà a Brisbane, Australia per chi non lo sapesse 🙂

Holland park, Kyoto garden

Holland park, Kyoto garden

Sto realizzando finalmente il mio sogno di viaggiatrice che si è concretizzato quando ho ottenuto il visto per trasferirmi DownUnder (Australia appunto) il 12 Luglio. Un mese fa ho poi trovato una buona offerta per il volo (solo andata!) che ho preso senza pensarci troppo su! Creerò un post riguardante tutto questo in seguito.

Siccome starò a casa si può dire “in vacanza” ho pensato di far fruttare questo tempo e di aiutare chi ha necessità:

COME POSSO AIUTARVI

  • GRATIS! Questo è un aiuto che offro e non lo faccio perché voglio guadagnarci.
  • Chiarimenti e perplessità sul trasferimento a Londra
  • Aiuto e consigli riguardanti il primo periodo in “terra straniera”
  • Dritte sulla lingua inglese (non sono un’insegnante ma vivo qui da un anno e mezzo e qualcosina l’ ho imparata anche io ;p
  • Nominativi di luoghi, locali, negozi che potrebbero esservi utili
  • Suggerimenti su come risparmiare vivendo in una delle città più importanti (e costose) al mondo

Io risiedo in provincia di Modena, Emilia Romagna e posso spostarmi nelle vicinanze. Chi fosse interessato può commentare questo post, oppure in modalità privata scrivendomi alla casella di posta oppure andando sulla pagina Facebook di AroundUpsideDown lasciando un messaggio. Vi ricontatterò appena possibile così da decidere il dove,  come, quando e perché!

Grazie per la fiducia!
Un abbraccio e buon viaggio a tutti

Trasferirsi a Londra: consiglio n. 2 – RICERCA APPARTAMENTO

Immagine

Anche questo argomento è importante da affrontare, quindi con un bel sottofondo di Ligabue, Certe notti, cominciamo l’articolo!

Non ho idea di quante ore ho sprecato cercando appartamenti dall’ Italia. Credo sia la cosa più inutile da fare insieme alla ricerca di lavoro quando ancora si è in patria; esistono alcuni siti web che qui in Inghilterra vengono usati per la ricerca appunto di casa e lavoro. Di seguito i nomi:

  • http://www.gumtree.com/london
  • http://uk.easyroommate.com
  • http://www.spareroom.co.uk

Questi sono 3 dei siti maggiormente usati e di cui mi sono avvalsa anche io numerose volte. Il problema della ricerca quando ancora si è in Italia è che, primo solitamente non si sa molto la lingua e capire un annuncio è un po’ complicato e secondo ci sono TANTI ANNUNCI FAKE che significa falsi, inesistenti, creati per spillare soldi ai “polli” tramite la richiesta di caparre e affitto anticipato.

Quindi il succo del discorso è: una volta qua, cercate un posto dove vivere, nel frattempo state in ostello. La mia esperienza? Beh, io ho trascorso due mesi e mezzo in ostello e devo proprio dire per fortuna che l’ho fatto!!! Mentre stavo in ostello ho trovato lavoro e ci sono rimasta per qualche altra settimana fino a che ho trovato una stanza in una casa (stanza tripla quindi con 3 letti singoli e 7 persone in appartamento, cosa piuttosto normale qui!)

Ora vi spiego un po’ come funziona l’affitto.
Anche in questo caso possono essere scelte delle agenzie che gestiscono le varie case ma io ripeto ancora una volta NO. Costano care, la più economica che ho trovato era 70 sterline da pagare una sola volta e loro in cambio ti cercano la casa, gestiscono il pagamento dell’affitto e delle bollette. SOLDI BUTTATI!

Come muoversi:

  1. cercate sui siti che vi ho fornito, leggete gli annunci attentamente, prediligete quelli con foto, segnatevi i dati del LANDLORD (colui che possiede o affitta)
  2. contattate la persona dell’annuncio per verificare che la stanza sia ancora disponibile. Se avete già un lavoro, cercate casa vicino ma vi avverto che quasi tutti, compreso i londinesi, almeno si fanno 30 minuti di metro per raggiungere il posto di lavoro. E’ una cosa normale.
  3. fissate la VIEWING ovvero la visita all’appartamento. Una volta sul posto verificate le condizioni generali e chiedete nuovamente i dettagli che erano nell’annuncio ad esempio quanto ammonta l’affitto, se TUTTE le bollette sono incluse e se la risposta è no chiedete quali sono escluse. Verificate ci sia il Wi-fi e se è compreso nell’affitto.
  4. NON BUTTATEVI sulla prima casa che capita, andate a vederne alcune poi decidete.
  5. se una casa vi piace, DITELO IL PRIMA POSSIBILE, il che significa anche finita la visita. Questo perché gli appartamenti vengono di solito affittati MOLTO VELOCEMENTE e se aspettate troppo potreste rimanere a bocca asciutta (a me è successo e ci sto ancora pensando 🙁 )
  6. Cosa si paga: al momento della decisione vi vengono richieste le seguenti cose: DEPOSITO (che poi viene restituito quando si lascia la casa), AFFITTO ANTICIPATO (solitamente di un mese)
  7. IL NOTICE: il notice è in parole povere avvertire il locatore che si vuole lasciare la casa. Alcuni chiedono di una settimana, altri 2 settimane, altri un mese ma ricordatevi di DARE IL NOTICE IN TEMPO o il deposito vi viene trattenuto e perderete quei soldi.
  8. PREZZI: variano ovviamente tantissimo. Vi propongo i miei esempi. Prima casa: Edgware Road, zona 1, ovest, comodissima alla tube (metro), stanza tripla piccola ma carina in un appartamento mini da condividere con altre 6 persone. Cucina piccola ma moderna piuttosto ben fornita, bagno pulito, SENZA MUFFA e carino, tutte le bollette incluse compreso Wi-fi, prezzo di 80 sterline a settimana, deposito di un mese e affitto di un mese anticipato. Seconda casa (quella attuale): Kilburn, zona 2 Nord ovest, 2 minuti a piedi dalla stazione metro, casa famiglia nella quale siamo in 13 e dividiamo 3 piani (uno è della famiglia che mi ospita), stanza tripla grande e luminosa ma vecchiotta, bagno in condivisione, cucina e salotto grandi e super forniti, tutte le bollette incluse compreso wi-fi e signora delle pulizie una volta a settimana, prezzo di 67 sterline a settimana. Pagato nessun deposito ma solo una settimana di affitto anticipato.

Spero di esservi stata d’aiuto, potete comunque contattarmi per qualsiasi cosa.

A presto!

 

 

Trasferirsi a Londra: consiglio n. 1 – AGENZIA o FAI DA TE?

Immagine

Voglio iniziare una serie di post incentrati su consigli rivolti a chi pensa ad un trasferimento o a chi ha già acquistato il biglietto aereo per Londra.

Questo primo post riguarda la possibilità di avvalersi di un’agenzia in loco che provvederà a tutto al posto tuo oppure ricorrere al fai da te.

La mia risposta prima di tutto è FAI DA TE! Di seguito le motivazioni.
Prima di partire per Londra un anno fa, ho trascorso un mese a fare ricerche su internet cercando di trovare il modo migliore per affrontare questo passo: la mia esperienza di viaggiatrice era piuttosto povera, in più sarei partita da sola e senza conoscenze una volta arrivata, con pochi soldi e senza conoscere la lingua (questi argomenti verranno trattati in post successivi!)

Esistono agenzie o siti web che offrono i seguenti servizi a pagamento:

  • ricerca lavoro (iscrizione ai centri di reclutamento personale)
  • ricerca alloggio
  • traduzione cv
  • aiuto nell’apertura conto corrente
  • aiuto con le pratiche per ricevere il NIN (National Insurance Number, che sarebbe il nostro codice fiscale)
  • Iscrizione al GP (General Practice, l’equivalente della mutua italiana)
  • Iscrizione a corsi di lingua inglese

Questi servizi come già detto sono a pagamento offerti sotto forma di PACCHETTI che variano a seconda di ciò di cui avreste bisogno.

Bene, secondo la mia esperienza è meglio RISPARMIARE I SOLDI e usarli per qualcos’altro sicuramente più utile.

Non c’è bisogno di una laurea per fare tutte queste cose: certo sono tante soprattutto quando si sta per fare un “salto nel buio” ma parlando con tantissimi italiani che si sono avvalsi di questi pacchetti non ne ho mai sentito uno parlarne bene! Tutti mi hanno detto “Soldi sprecati”!

Voglio solo puntualizzare una cosa di questa città: vi accorgerete che il tempo qui sembra avere una lunghezza diversa….In Italia 15 minuti equivalgono ad un’ora a Londra. Questo per dire che la metropoli è molto dispersiva, non ci si accorge delle ore che passano velocissime e si rischia di impiegare ore o giorni per concludere qualcosa…..FIDATEVI, chiedete a chiunque e vi dirà lo stesso! 🙂

Quindi importante: quando arrivate rimanete focalizzati su ciò che dovete fare e non perdetevi troppo nelle bellezze di questa città….almeno per qualche ora!
Al prossimo post gente!

Liberi di lasciare commenti e chiedermi info!